121
C'è Dusan Vlahovic, ecco il numero 9 della Juve. Anche se un numero 9, almeno sulla carta, c'è già: Alvaro Morata. E ora che Max Allegri avrà il centravanti tanto inseguito, desiderato, che succede con lo spagnolo? In questo folle mercato bisognerà attendere forse il 31 gennaio per un verdetto decisivo, ma la situazione si può sostanzialmente riassumere così: Morata vuole andare al Barcellona, la Juve preferirebbe trattenerlo e sacrificare altri sull'altare di Dusan (magari Dejan Kulusevski). Una base di partenza che con così poco tempo a disposizione basterebbe anche per chiudere la faccenda, ma se non si dovesse sbloccare un'altra cessione ecco che nuovi spiragli potrebbero davvero aprirsi. Spiragli da cui filtra ancora la speranza di Morata di anticipare l'addio alla Juve per sposare la causa blaugrana. Spiragli comunque strettissimi perché nel frattempo è sull'asse Barcellona-Atletico Madrid che continuano a esserci complicazioni. Che Juanma Lopez, l'agente di riferimento di Morata, sta provando con difficoltà a risolvere.
LA SITUAZIONE - Ancora nel pomeriggio di giovedì si è tenuto un summit tra lo stesso Lopez e la dirigenza dell'Atletico Madrid. L'obiettivo era quello di capire come e se riuscire a sbloccare questo complicato trasferimento, ma dalla sede dei colchoneros non è giunta l'apertura sperata: per agevolare un passaggio così importante a dei rivali diretti servirebbe l'offerta giusta, quindi con garanzia di acquisto a titolo definitivo per una cifra sempre vicina a quei 35 milioni previsti dal diritto di riscatto che la Juve non eserciterà. Troppo per il Barcellona, il cui tetto ingaggi resta ancora ingolfato e ora appesantito pure dall'arrivo di Adama Traoré in attesa di sbrigare altre cessioni più o meno pesanti. Insomma, Alvaro vuole passare alla corte di Xavi, ma si fa sempre più dura. Fino al 31 gennaio tutto può succedere, ora però e fino a prova contraria Morata sa di dover essere ancora per cinque mesi il numero 9 della Juve. Anche se la Juve, il suo nuovo 9, lo ha appena strappato alla Fiorentina per 75 milioni.