Per continuare a vincere, serve abbattere ogni barriera. Questo il dogma della Juventus, che soprattutto in sede di mercato si è recentemente specializzata nello “sfatare i tabù”. Molti di questi sono caduti nelle ultime campagne acquisti, altri sono messi a dura prova da Marotta e Paratici durante questa estate di rivoluzioni. Impossible is nothing, come recitava un noto spot degli anni 2000: che sia per necessità o per semplice opportunità, che si tratti di una clausola rescissoria o di esborso mai visto da oltre 100 milioni di euro.

CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM