Abitudine o delusione Champions ancora fresca. Oppure tutte e due le cose. Fatto sta che in centro a Torino si sono presentati in pochissimi per festeggiare l'ottavo scudetto della Juventus. In Piazza San Carlo si sono ritrovati circa 200 tifosi. Cori, salti e bandieroni ma la piazza torinese, di fatto, era quasi deserta. Nel pomeriggio la squadra di Massimiliano Allegri aveva battuto la Fiorentina nonostante qualche balbettio di troppo. Sarebbe bastato un punto per l'ottavo tricolore consecutivo, ne sono arrivati tre, ma anche allo Stadium i festeggiamenti sono stati sottotono. Dopo il triplice fischio, la squadra si è presentata sia sotto la sud che sotto la nord, raccogliendone l'applauso. Durante i 90 minuti, il settore dedicato ai tifosi più caldi ha incitato la squadra soltanto a tratti, iniziando i cori dopo che i pochi tifosi viola presenti nel settore ospiti avevano iniziato ad alzare la voce. In Sud, tra l'altro, c'erano anche gli striscioni rovesciati per l'ennesima protesta ultras (LEGGI QUI).

W8ONDERFUL - Festeggiamenti sommessi, insomma. E i motivi possono essere molteplici. Ma che l'ottavo titolo consecutivo non scaldi troppo la piazza è un dato di fatto; il che non vuol dire che sia giusto. Tutto nonostante le parole di Massimiliano Allegri che ha chiesto a più riprese di festeggiare questo incredibile traguardo con il giusto entusiasmo, perché vincere non è mai scontato. Di certo, però, questo è solo il primo appuntamento per i festeggiamenti. Il prossimo 19 maggio, dopo la partita casalinga contro l'Atalanta, l'ultima della stagione allo Stadium, Chiellini e Co. alzeraranno la coppa al cielo e poi, con ogni probabilità, festeggeranno con un pullman scoperto assieme ai tifosi. La stessa cosa accade l'anno scorso. Il giorno dello scudetto Piazza San Carlo era quasi vuota, qualche settimana dopo, per la sfilata del trofeo con i calciatori bianconeri, si riversarono nel centro di Torino migliaia di tifosi. Per adesso i festeggiamenti per l'ottavo scudetto consecutivo rimangono decisamente tiepidi. Per non dire freddi. @lorebetto