113
Trotta forte, ripiega bene, dà un'incredibile qualità alla manovra. La Juve potrebbe aver appianato la voragine del post Dani Alves, e potrebbe averlo fatto nel modo più semplice possibile: è andata a pescare un giocatore che nelle movenze, nella tecnica, nell'intelligenza calcistica gli somiglia più di tutti. Chiaro: resistono i dovuti distinguo. Ma i numeri - e certe giocate - proprio non sanno mentire. E se Allegri, che sui nuovi volti ha sempre le solite remore iniziali (vero, Emre Can?), non sa già rinunciare a Cancelo... ecco, un motivo c'è. Ed è pure bello forte. 

JUVE, ALLEGRI PAZZO DI CANCELO: CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM