20

Fra i due litiganti...il terzo osserva. Defilandosi. Ma continuando a tenere d'occhio la situazione, perchè se ne dovesse mai uscire qualche cosa di vantaggioso vorrebbe farsi trovare pronto. I due litiganti sono Juventus ed Inter, tra cui volano stracci dopo la querelle Vucinic-Guarin; il “terzo” è il Torino, tirato in ballo dai bianconeri che sembra stiano cercando di infilarsi fra granata e nerazzurri nel caso D'Ambrosio.

LA CENA CAIRO-MAROTTA: OBIETTIVO CERCI  - Nei fatti, però, c'è molto meno di quel che sembra. La famosa cena di Cairo e Marotta non è avvenuta per caso come si dice, ma il nocciolo del discorso non era D'Ambrosio: era Cerci. Sì, l'esterno del Toro e della Nazionale per il quale Conte stravede, ma questa è un'altra storia. Il nome di D'Ambrosio è stato fatto sì, senza che nessuna delle due parti si peritasse di non farlo trapelare: in effetti, i bianconeri avevano comprensibilmente piacere che la cosa si venisse a sapere, a mo' di sgarbo indiretto verso quell'Internazionale che, agli occhi juventini, si era mal comportata nei loro confronti.

LA JUVENTUS CERCA DARMIAN - E' vero, per il prossimo futuro il club degli Agnelli cerca un laterale destro, una figura che possa incarnare quell'alternativa a Lichtsteiner che oggi manca (per lo meno, un'alternativa all'altezza). Ed è vero pure che Conte ha trovato proprio in granata l'elemento che combacia con il suo identikit; non si tratta però di D'Ambrosio, ma di Matteo Darmian, che piace da tempo e che è protagonista di una continua crescita tecnica. Ciò non toglie che un D'Ambrosio “scontato” perchè prossimo allo svincolo stuzzichi la fantasia di Marotta. Ma al momento, il terzino napoletano non è un vero obiettivo di mercato per la Juventus.