Commenta per primo
Lo sviluppo della Juventus passa inevitabilmente dal rendimento della famiglia che da sempre, eccezione per una breve parentesi nel Dopoguerra, la controlla. Gli Agnelli legano il loro nome alla squadra così come i grandi campioni che sono passati e, per forza di cose, i successi imprenditoriali della Exor - la società che ha ora a capo John Elkann - valgono quasi come uno scudetto. Anzi, lo valgono appieno, visto che l'una è indissolubilmente ancorata all'altra. Secondo quanto riportato da Bloomberg, la fusione tra Fiat Chrysler Automobiles NV e PSA Group (Peugeot) ha un vero e proprio vincitore: gli Agnelli, per cui il valore delle azioni possedute nella nuova società è salito fino a 800 milioni di euro. 

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM