63
I terzini, che dolore! Una delle note dolenti della rosa della Juventus 2019-20 riguarda proprio gli esterni di difesa. A destra, il titolare è stato l’adattato Cuadrado (comunque, e di gran lunga, il miglior della stagione), con il deludente Danilo come riserva, mentre a sinistra Alex Sandro dopo un buon avvio di stagione ha finito in calando, con alcuni blackout clamorosi (vedi Milan). A completare il quadro, lo sfortunato jolly De Sciglio, che ha trascorso più tempo in infermeria che in campo. Un po’ poco, per una squadra top. Una situazione alla quale Paratici, che ieri ha ricevuto i complimenti di Agnelli per la gestione della stagione, dovrà assolutamente porre rimedio in sede di campagna trasferimenti.

A SINISTRA DUELLO CON L'INTER - Per quanto riguarda la fascia sinistra, è prevedibile un duello Juve-Inter per due obiettivi che Paratici e Marotta hanno in comune, ovvero il Robin Gosens ed Emerson Palmieri. La sensazione è che alla fine bianconeri e nerazzurri possano ‘spartirsi’ la posta in palio, per due giocatori che hanno la stessa età (classe 1994 entrambi), la stessa data di scadenza del contratto (2022) e la stessa valutazione (circa 20 milioni sia per l’olandese dell’Atalanta che per il nazionale Italiano del Chelsea). 
Sempre per la fascia sinistra, è poi probabile che Luca Pellegrini, di rientro dal prestito al Cagliari, possa finire nell’operazione Milik che la Juve sta cercando con molta fatica di imbastire con il Napoli, forte dell’accordo già raggiunto con l’attaccante polacco.

A DESTRA C'E'... DEST - Per quanto riguarda la fascia destra, invece, l’obiettivo principale dei campioni d’Italia resta Sergino Dest, classe 2000 che l’Ajax al momento valuta non meno di 20-25 milioni. A destra, per ora, il duello di mercato Juve-Inter lo ha vinto Marotta, con il colpo Hakimi. Vediamo quale sarà la prima mossa di Paratici per far ripartire la battaglia di mercato.