4
Giorgio Chiellini, difensore della Juventus, ha parlato così ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria per 2-0 contro il Frosinone: “Oggi abbiamo fatto una buona partita con attenzione, lucidità e concentrazione. Sono gare difficili, contro squadre che si chiudono. E queste cose portano a fare falli stupidi a forzare le giocate. Con la qualità che abbiamo è difficile che una nostra partita finisca 0-0, oggi i nostri attaccanti son stati bravi. Ronaldo e Bernardeschi? Nessuno si aspettava qualcosa di diverso da Cristiano, ne farà tanti di gol ed è l’ultimo dei nostri problemi. E’ stato sfortunato mercoledì, ma sarà sempre determinante in tutte le nostre partite. Non mi sorprende nemmeno Federico: è destinato ad essere sempre più importante per noi. Ma per me stasera è stato fondamentale Dybala, davvero speciale per la Juventus: ci ha fatto respirare, ha conquistato punizioni. Se coinvolto e con questo atteggiamento, per noi è meglio oggi di un anno fa”.

Dove trovate gli stimoli dopo tanti anni?
“Penso di aver avuto grandi maestri come Cannavaro e Pirlo, ma anche Del Piero e Buffon. La loro voglia di migliorarsi in ogni allenamento: devi farla tua, è questo il vero segreto”.

E’ la Juve più forte di tutti i tempi?”
“In difesa ho avuto il piacere di giocare con Thuram e Cannavaro. Ho visto Ferrara e Montero, ma anche Gentile e Scirea. Il calcio si è evoluto, si fa fatica a paragonare questi campioni. Sicuramente oggi siamo più forti degli ultimi otto anni”.

L’Italia?
“Siamo qui per crescere, vogliamo ribellarci alla mediocrità. Non siamo più la nazionale di dieci anni fa dove si partiva per vincere, ma non vogliamo nemmeno essere mediocri. I ragazzi ci sono, c’è tanta voglia e costanza. Dobbiamo iniziare a bruciare qualche tappa”.