Tra pochi giorni compirà 22 anni, Jorge Mendes gli ha promesso come regalo il passaggio in un top club nel giro di qualche settimana, al massimo mese. Ruben Dias si prepara al grande salto dopo l'exploit al Benfica, questo difensore centrale classe '97 ha estimatori importanti perché ha fisico, qualità, personalità e margini di miglioramento enormi; non è un caso se mezza Europa si è già informata proprio con Jorge Mendes, il potentissimo procuratore che segue da vicino anche Joao Felix nel Benfica dei talenti e ha parlato con la Juve di Ruben Dias.

LA COMUNICAZIONE - Se per Joao Felix c'è un'asta internazionale in corso con Manchester City e Manchester United che hanno avviato i contatti senza dimenticare la stessa Juventus, Mendes ha gelato il ds bianconero Fabio Paratici sul tema Dias. Perché dopo una nuova riunione con il presidente del Benfica, la comunicazione è stata chiara per il difensore: servono i 60 milioni della clausola rescissoria per portarlo via da Lisbona, niente sconti come si augurava la Juve che lo avrebbe trattato a condizioni diverse. Ecco perché la pista si è complicata, ci sono altri club in agguato e Ruben Dias si acquista soltanto pagando la clausola per intero: Mendes ha ricevuto nuovi segnali, c'è chi è pronto a pagare mentre la Juventus ha frenato a questo prezzo. Paratici continua la caccia al difensore, da Manolas al sogno complicato de Ligt mentre Umtiti e Ruben Dias si stanno raffreddando. Ma l'alleato Jorge Mendes questa volta potrebbe non portare il proprio uomo a Torino.