48

In casa Juventus sta per partire una vera e propria rivoluzione in attacco. Tanti i giocatori in partenza e altrettante le idee per sostituirli. Tutti i quotidiani sportivi nazionali, infatti, si soffermano per i bianconeri proprio sul reparto avanzato vero e proprio cardine della nuova squadra a disposizione di Antonio Conte.

DROGBA IN POLE, ALTERNATIVA ETO'O - Non è ancora fatta, ma l'apertura data da Didier Drogba ad un futuro in Champions League fa sognare i bianconeri. L'accordo fatica ad arrivare per questione di ingaggio, ma le parole di John Elkann e il paragone con Roger Milla lasciano tanti spiragli nella trattativa. Secondo la Gazzetta dello Sport i 4.5 milioni di euro richiesti da Drogba restano un piccolo problema e, proprio per questo, è stata sondata anche la pista che porta all'altro bomber con la valigia, Samuel Eto'o che conosce già il campionato italiano.

LLORENTE VS SANCHEZ - Sempre in attacco, ma confinato sugli esterni, si anima anche lo scenario legato ad Alexis Sanchez. Secondo Tuttosport, infatti, il Barcellona chiede 25 milioni, mentre la Juventus non vuole andare oltr i 18. L'assenso del giocatore c'è ma la svolta anche questa volta potrà arrivare grazie all'inserimento di una contropartita importante da consegnare a Luis Enrique. Si tratta di Fernando Llorente (che sarà sostituito proprio da Drogba) che piace al nuovo allenatore blaugrana e che permetterebbe al club di abbattere i costi dell'operazione.

SI VENDE - Sempre secondo il quotidiano torinese si deciderà nelle prossime giornate anche il futuro di Fabio Quagliarella. Conteso fra Lazio e Parma, l'attaccante campano potrebbe essere la giusta chiave per arrivare a Lulic (con la Lazio) e al duo Paletta-Biabiany (con il Parma). Berardi rimarrà a Sassuolo insieme a Zaza ma è sulla cessione di Ciro Immobile, secondo il Corriere dello Sport, che la Juventus punta fortemente. E' atteso un nuovo vertice con il Borussia Dortmund che rimane infastidito dalla volontà di Cairo di valutare il ragazzo ben 25 milioni. Il ds Zorc valuterà la proposta bianconera e ha già pronta l'alternativa: quel Mario Mandzukic corteggiato proprio dalla dirigenza della Juventus.