Commenta per primo
E' uno dei pochi calciatori al mondo ad avere la fortuna di giocare con Messi (in nazionale) e Cristiano Ronaldo (con la Juve). Una posizione da privilegiato dalla quale Paulo Dybala può osservare due dei più forti calciatori di sempre: può giocare con loro e rubare i loro segreti. Eppure, invece di esaltarsi, l'argentino si deprime e almeno per ora dimostra di non sapersi adattare né all'uno né all'altro. Max Allegri ha provato a farlo convivere con Cristiano Ronaldo: un esperimento fallito un po' per la nuova posizione disegnata per lui dall'ex tecnico bianconero e un po' per la sua scarsa volontà di volersi calare nella parte del comprimario. 

CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM