344
Paulo Dybala è rimasto alla Juve. Almeno per ora. Sono state giornate intense, ore di tensione per la Joya e il suo entourage. Manchester United prima, Tottenham poi: la consapevolezza di un nuovo status, la difficoltà nell’accettarlo e nel resettare anni di abnegazione alla causa, testimoniati dalla fascia da capitano che, in assenza di Chiellini e Bonucci, circonda il suo braccio sinistro. Corteggiato ma non sedotto: l’argentino non ha mai trovato un accordo con gli Spurs, così come con lo United. Problemi di commissioni troppo salate e diritti d'immagine, che hanno fatto spazientire anche la Juve. Ora, con il mercato in entrata nella ricca Premier League chiuso, cosa muta per il futuro di Dybala? 

ON SALE - La Juve la sua decisione sull’argentino l’ha presa, diversi giorni fa: non rientra più nel progetto, è sul mercato. Secondo quanto raccolto da calciomercato.com la mancata intesa con il Tottenham non cambia di una virgola l’idea di Paratici: Dybala resta in vendita, sacrificabile sull’altare del bilancio. Il mercato non fa prigionieri, non c’è posto per sussulti sentimentali: la Juve ha bisogno di incassare, e registrare una corposa plusvalenza, e la Joya è il profilo prescelto dai vertici societari.

DUE SOLUZIONI ALL'ESTERO - Sfumate le piste inglesi, per Dybala restano comunque diverse opportunità. La Juve valuta proposte e ascolta offerte, con un linea guida: Germania, Francia o anche Spagna, va bene tutto, ma non l’Inter. Per Paratici la cessione dell’argentino ai nerazzurri rappresenta l’ultima spiaggia, la soluzione disperata dell’ultim’ora, poco più. Per questo la Juve nei prossimi giorni potrebbe riaprire i dialoghi con il Bayern Monaco, che diversi mesi fa aveva chiesto informazioni sulla Joya. I bavaresi possono tornare ad essere una possibilità concreta, a meno che l’Inter, come in una partita a scacchi infinita, con Marotta da una parte e Paratici dall’altra, non spinga Perisic in Baviera, coprendo così la casella scoperta dei tedeschi. Sullo sfondo, ma neanche troppo, il PSG, che può tornare d’attualità soprattutto in caso di cessione di Neymar.

CON L'INTER SOLO SE... - Se la Juve non riuscisse a vendere Dybala all’estero, potrebbe essere costretta a intavolare una trattativa con i nerazzurri, acquirente credibile e con una carta in mano più che interessante: Mauro Icardi. Secondo quanto raccolto da calciomercato.com, Paratici al momento valuterebbe, in un ipotetico affare con l'Inter, solo uno scambio con la punta argentina, con conguaglio a favore della Juve. Esclusa l’ipotesi di una cessione secca del classe '93 all’ex complice Marotta. Pedina inaspettata è proprio Paulo che, dal canto suo, non è più così convinto di restare. Scaricato, dispiaciuto dalla situazione venutasi a creare, Dybala ora potrebbe accettare di buon grado una cessione, seppur alle sue costose condizioni: ingaggio. diritti d’immagine e laute commissioni. Largo alle pretendenti, sullo scaffale bianconero brilla una Joya luccicante, seppur, ossimoro letterale, triste.