3
L'attaccante della Juve Paulo Dybala, a JTV, ha raccontato la prima telefonata con Paratici: "Me lo ricordo come se fosse ieri. Ero a casa mia a Palermo, con mamma e il mio procuratore: si parlava molto di quello che poteva succedere, delle squadre che potevo scegliere, gli allenatori... Sapevo che sarebbe potuta arrivare la chiamata della Juve, non avevo chiuso le porte. Dopo pranzo suonò il telefono del mio procuratore, mi disse che Paratici voleva parlare con me. Mi svelò che voleva fare di tutto per prendermi. Ho abbracciato mia madre dicendole che non volevo andare da nessun'altra parte. In estate si concretizzò".