132
Non mi piace. Né come osservatore imparziale e neppure come antico appassionato bianconero. La Juventus, in linea con la stagione autunnale, ha tinte troppo smorte per poter rappresentare come vorrebbe la meraviglia nel giardino del campionato. Anche contro il Bologna, avversaria certamente complicata perché sostenuta dal “fattore-Sinisa”, la squadra di Sarri ha viaggiato a due velocità e soprattutto ha messo in evidenza una realtà ben precisa. Ovvero, senza gli uomini della vecchia guardia, che consentirono a Massimiliano Allegri di diventare l’uomo degli scudetti, non si reggerebbe in piedi più di tanto.

CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM