80

Un'eliminazione che ancora brucia, con il palo di Jara che trema ancora e le parate di Julio Cesar che offuscano la mente, ma per il Cile il match contro il Brasile è stata l'ennesima conferma di come questa squadra possa essere definita, comunque, un'autentica sorpresa del Mondiale. Fra le fila della Roja ha messo insieme 4 partite di grande livello l'esterno della Juventus Mauricio Isla, che poca fortuna ha avuto in stagione con Antonio Conte, ma che grazie alla kermesse brasiliana ha visto le sue quotazioni in netta risalita.

RISCATTO BIANCONERO - Sebbene il tecnico salentino non gli abbia mai concesso tanto spazio fra i suoi titolari, il club bianconero ha portato avanti il riscatto dall'Udinese per una cifra complessiva di 12 milioni di euro (7,5 milioni per la prima metà due anni fa e 4,5 milioni di euro per la seconda non più tardi di una settimana fa). Sebbene il suo valore di mercato sia sceso nel corso delle ultime due stagioni anche in virtù dell'infortunio ai legamenti che ne ha condizionato la sua prima stagione a Torino, grazie a questo Mondiale ad alti livelli l'ad Beppe Marotta potrebbe arrivare a valutare Isla circa 10 milioni di euro realizzando anche una piccola plusvalenza di bilancio in caso di cessione dati gli ammortamenti già in essere sulla prima tranche del pagamento all'Udinese.

JOLLY DA SERIE A - La concorrenza di Stephan Lichtsteiner, fedelissimo di Conte, strozzerebbe la crescita di Isla alla base e, per questo, la Juventus sta pensando di sfruttare il suo cartellino in numerose operazioni di mercato. Da esterno di fascia destra, abile sia in un centrocampo a 5 che in un attacco a 3 e in crescita dal punto di vista difensivo, Isla può far comodo a tutti i top team italiani alla ricerca di terzini offensivi. Inter, Fiorentina e Lazio sono in cima alla lista e proprio in questi club la Juventus sta trattando importanti giocatori in entrata. Con i nerazzurri è sempre in ballo il discorso legato a Fredy Guarin, ma non va sottovalutata l'opzione Ranocchia. I rapporti con il club viola sono in netta ripresa e sebbene Savic e Cuadrado siano quasi irraggiungibili, il profilo di Isla piace a Montella e una serie di richieste di informazioni sono state scambiate fra i due club. Dalla Lazio, infine, la Juventus vorrebbe prelevare i cartellini di Lulic e Candreva e con i continui problemi fisici di Konko, il club di Claudio Lotito accetterebbe di buon grado l'esterno cileno. Un giocatore che si è ripreso, rivalutato e rigenerato grazie al grande Mondiale del suo Cile. Dopo la cifra guadagnata dalle cessioni delle comproprietà, ora è Isla il nuovo tesoretto della Juventus.