102

Il 'Puma' Emerson consiglia a Pogba di non andare al Real Madrid: "Io mi sono pentito, è meglio restare alla Juventus". Ma il futuro del centrocampista francese sembra sempre più lontano dall'Italia, al punto che (nonostante l'ex dg Luciano Moggi sostenga il contrario) la questione non è più se Pogba lascerà i bianconeri, ma in quale altra squadra andrà, per quale cifra e come la Juve reinvestirà questa montagna di soldi nel prossimo mercato estivo

DUE COLPI - La Stampa in edicola oggi scrive che, davanti al belga Axel Witsel dello Zenit San Pietroburgo, il primo nome sulla lista della spesa di Marotta e Paratici è quello del nazionale tedesco Ilkay Gundogan, sotto contratto col Borussia Dortmund fino a giugno 2016. Stessa scandenza per Paulo Dybala, attaccante argentino del Palermo e assoluta priorità per rinforzare l'attacco di Allegri. 

OCCHIO AL CITY - Inoltre viene dato in partenza lo spagnolo Fernando Llorente, che la Juventus vuole sostituire con uno tra l'interista Mauro Icardi e il bosniaco Edin Dzeko del Manchester City, dove (non) giocano anche Stevan Jovetic e José Pozo, giovane spagnolo classe 1996 seguito con interesse dai bianconeri. Invece il montenegrino ex Fiorentina sarebbe un'alternativa di lusso a Dybala. 

LE PAROLE DI NEDVED - Della situazione di Pogba, intanto, oggi ha parlato il membro del CDA bianconero Pavel Nedved, in un'intervista all'Avvenire: "Sento dire che è quasi certo che a fine stagione Pogba non sarà più un giocatore della Juve, ma è un'affermazione affrettata, perché non è in scadenza di contratto. Paul ha 21 anni e qui ha tutto quello che gli serve per diventare un fuoriclasse assoluto. Se poi sarà lui a chiedere di andare via, ne parleremo".