Benedikt Howedes si è fermato ancora e non prenderà parte al recupero della sfida di campionato in programma all'Allianz Stadium nel tardo pomeriggio di domani e che vedrà la Juventus affrontare l'Atalanta. L'ennesimo infortunio che, ora, condizionerà ancor di più i discorsi avviati con lo Schalke 04 per un riscatto che è sempre più dubbio.

UN FALLIMENTO DA 68 MINUTI - Un affaticamento muscolare agli adduttori della coscia destra ha costretto ancora una volta ai box il centrale tedesco. Salterà l'Atalanta ed è in forte dubbio per la trasferta a Ferrara con la Spal. Guardando l'intera annata 2017/18 Howedes ha subito 6 differenti infortuni, un autentico calvario che, però, si è trasformato in un fallimento di mercato per la Juventus. I bianconeri hanno infatti potuto schierarlo in campo soltanto per 68 minuti, nella vittoria 3-0 contro il Crotone, a cui ha fatto seguito la lesione al retto femorale della coscia che si è rivelato l'infortunio più grave di tutto l'anno.

RISCATTO IN DUBBIO - La Juventus si è sempre detta soddisfatta dell'operazione impostata quest'estate con lo Schalke 04, ma se durante il mercato invernale era per lui quasi sicura la permanenza alla corte di Massimiliano Allegri, oggi il duo mercato Marotta-Paratici ha già confermato al club tedesco che non sarà esercitato il riscatto concordato in estate da 13 milioni di euro. Il club bianconero ha già avviato i contatti con lo Schalke per provare comunque a trattenere Howedes ma con una formula differente: o con il rinnovo del prestito per un altra stagione o con un fortissimo sconto sul riscatto, che non dovrà essere superiore a 5 milioni. Di fatto la Juventus non vuole portare l'esborso complessivo per il centrale tedesco oltre gli 8 milioni (compresi i 3,5 pagati lo scorso luglio per il prestito oneroso). Ad oggi le parti sono ancora molto distanti e la possibilità di un addio a fine anno sono sempre più concrete.