52
Gli Europei della Polonia non sono stati all'altezza delle aspettative con l'ultimo posto nel girone che sa di sconfitta, anche pesante, per i progetti presenti e futuri. L'unica nota lieta del torno è stato l'esordio del 17enne Kacper Kozlowski, di proprietà del Pogon e con l'ingresso nella gara contro la Spagna diventato il più giovane di sempre ad esordire agli Europei.

GOLDEN BOY - Kozlowski è considerato in patria il nuovo golden boy del calcio polacco. E agli Europei ci è arrivato dopo un tremendo incidente d'auto che lo ha costretto a rimanere fermo per 4 mesi con busto immobilizzante per la rottura di 3 vertebre oltra a un braccio fratturato. Il percorso di recupero è però andato benissimo e soprattutto con tempi così rapidi da permettergli di essere a disposizione per il percorso di avvicinamento agli Europei. Fantasista, personalità da vendere, è sicuramente un profilo destinato a lasciare la Polonia.

LA JUVE E NON SOLO -
E fra i club interessati a Kozlowski c'è anche la Juventus che lo sta seguendo e facendo osservare. Non è da sola perché un talento così, classe 2003, fa gola a molti anche in Liga e Premier. In Italia c'è il Cagliari che è interessatissima e con i sardi c'è anche la possibilità di attivare una nuova operazione in sinergia dati gli ottimi rapporti e i tanti affari passati. Kozlowski piace, e ora che l'Europeo della Polonia è finito può partire il forcing del mercato.