105

Giovinco o Gabbiadini per Guarin? Continuano le mosse di mercato in casa Juventus. Tante le trattative sul tavolo dell'amministratore delegato Beppe Marotta soprattutto legate alla risoluzione delle numerose comproprietà da portare a termine entro il 20 giugno. Sono 39 in tutto e fra le tanto c'è quello altamente spinosa legata al futuro di Manolo Gabbiadini.

FRA JUVE E SAMPDORIA - In comproprietà fra Juventus e Sampdoria, l'attaccante classe '91 è esploso letteralmente sotto la gestione di Sinisa Mihajlovic. L'allenatore serbo l'ha trasformato da seconda punta in attaccante a tutto campo in grado di occupare agilmente anche il ruolo di esterno d'attacco. I due club sono pronti a rinnovare la comproprietà per un'altra stagione, ma il ragazzo ha scelto di mettersi di traverso chiedendo una soluzione definitiva in vista della prossima stagione.

INCONTRO RISOLUTORE - La Juventus non ha alcuna intenzione di approdare alle buste per Gabbiadini, ma il cambio di proprietà del club blucerchiato passato da Garrone a Ferrero ha fatto slittare l'incontro inizialmente previsto per oggi tra Beppe Marotta e il nuovo dirigente della Sampdoria, Ariedo Braida per provare a concludere la trattativa. Sul tavolo ci sono anche le comproprietà di Fiorillo e Beltrame, che per sbloccare l'affare Gabbiadini potrebbero rimanere di proprietà della Sampdoria.

CARTA GUARIN - Proprio Gabbiadini (o in alternativa Giovinco) potrebbe essere la giusta chiave di mercato che la Juventus potrebbe giocare per portare a Torino il centrocampista colombiano dell'Inter, Fredy Guarin. L'agente dell'attaccante italiano, Silvio Pagliari, non ha chiuso la porta all'Inter: "L’accostamento all’Inter farebbe piacere a qualunque calciatore" e dopo il briefing di ieri fra Marotta e Ausilio nel corso dell'assemblea dell'ADISE potrebbe essere la volta buona per lo scambio Gabbiadini-Guarin. La parola ora passa alla Sampdoria.