113

Juventus-Genoa 3-2

JUVENTUS

Buffon 5,5: sui gol non è reattivo come nelle notti belle.
Dragusin 6: fisico statuario e sicuro avvenire, su di lui la Juve crede parecchio. Gioca con personalità, non sempre al posto giusto.
Demiral 6: al posto di Bonucci, interpreta il ruolo a modo suo, mette minuti preziosi nelle gambe (19' st Danilo 6: riposo si ma non troppo, fondamentale nella Juve di oggi )
Chiellini 6,5: vederlo in campo è sempre una bella notizia, inizia col piede giusto sfornando un bellissimo assist per Kulusevski (19' st Bonucci 6: forse avrebbe avuto bisogno di non giocare proprio, ma se c'è uno che stringe sempre i denti è proprio lui)
Wesley 5,5: dalla sua parte la Juve soffre un po', meglio con la palla tra i piedi (42' st Ronaldo 6: basta la presenza)
Arthur 5,5: prestazione buona per trovare condizione, meno nel gioco di quanto fatto altre vole. Il suo stato di forma è tutto nei minuti di cui ha avuto bisogno per riprendersi da uno scatto a metà secondo tempo
Bentancur 6: il cartellino giallo non manca quasi mai, per il resto prova ordinata (1' st Rabiot 6: staffetta con Bentancur, prove di Inter)
Portanova 6: non male, affronta senza timore reverenziale i suoi futuri compagni vedendosi anche annullare per fuorigioco un bel gol (32' st Rafia 6,5: il guizzo che vale il passaggio del turno è suo, quanto basta per ricordarsi a lungo questa serata)
Bernardeschi 5,5: cambia la posizione, cambia il contesto, non cambia un atteggiamento che lo vede sempre fuori fase
Kulusevski 6,5: pronti via, trova il gol. E poi serve l'assist per quello di Morata. Da attaccante è tutta un'altra cosa. Ma spreca e sciupa, sciupa e spreca.
Morata 7: alla ricerca della condizione migliore, segna una rete e ne sfiora altre, pronto per l'Inter. Sempre che i 120 minuti non siano stai troppi.

All. Pirlo 6: il piano partita poteva sembrare perfetto se scolla Juve non avesse regalato al Genoa la possibilità di tornare sul 2-2, arrivando ai supplementare. La speranza è che non sia un errore fatale in vista dell'Inter.
GENOA

Paleari 7: para tutto il parabile
Goldaniga 6: suo l'assist per Czyborra, meglio dei compagni di reparto 
Bani 5: la Juve sfonda ogni volta che vuole per vie centrali
Dumbravani 5,5: giovane di belle speranze, potevano esserci contesti più semplici ma affrontare un Kulusevski ispirato è stato (6' pls Males 6: entra nei supplementari, fa il suo)
Ghiglione 6: cerca continuità, quando affonda è un pericolo
Lerager 6: taglia e cuce, non sempre correttamente
Rovella 6: lunedì ha svolto le visite al J Medical, aveva a maggior ragione gli occhi addosso, risponde con una prova di personalità ma appare ancora un po' troppo leggero
Melegoni 7: sa come si tratta la palla, il gol è una perla (1' sts Radovanovic sv)
Cyzborra 6,5: al di là del gol è tra i migliori (7' sts Ebongue sv)
Pjaca 6,5: pimpante, ha voglia e si vede, la traversa gli nega un gran gol
Scamacca 5: al centro della trattativa più calda del momento per quel che riguarda la Juve, soffre la morsa Demiral-Chiellini

All. Ballardini 6: con lui il Genoa è squadra sempre e comunque.