Commenta per primo

 

I tre punti e la conquista del titolo di Campione d’Inverno, ma non solo. Ci sono tanti i motivi di soddisfazione per Antonio Conte dopo il successo di Cagliari. Su tutti la prova di alcuni elementi non sempre sotto i riflettori. Soprattutto Luca Marrone ed Emanuele Giaccherini. I due ragazzi hanno offerto un prezioso contributo dopo il loro ingresso in campo, confezionando la rete del 2-0 che ha chiuso di fatto la gara.
 
Il giorno dopo si parla ancora del successo con l’Atalanta. Proprio con Giaccherini, intervistato in esclusiva da Sky: «Per me è stata una soddisfazione, ma il gol è solo la ciliegina. Prima di tutto vengono la squadra, il gruppo e la prestazione. Il mio compito è quello di farmi trovare pronto quando il mister ha bisogno di me, non mi esalto quando le cose vanno bene e non mi demoralizzo se vanno male. Da quando sono alla Juve credo di essere cresciuto molto, merito del mister e dei compagni che mi aiutano molto».
 
A pochi mesi dal suo arrivo a Torino, il centrocampista aretino può festeggiare un primo traguardo, seppur virtuale: quello di Campione d’Inverno. Un bel motivo d’orgoglio per tutti i bianconeri: «Se siamo in testa è perché tutti remano dalla stessa parte. Abbiamo fatto un girone d’andata straordinario. Sappiamo che ci attende un ritorno difficile, da affrontare con la stessa mentalità, guardando partita per partita. Vogliamo continuare così per arrivare fino in fondo».