120
Non è la prima volta che ritrova la Juve da avversario, l’ultima era stata un po’ meno d’una decina d’anni fa, sempre coi colori rossoneri. Il suo esordio sulla scena che conta, avvenne con la Juve 16 anni fa. Ibrahimovic, da subito, aveva conquistato tecnici, tifosi, opinionisti. Straripante in tutto: nel carattere, nell’agilità, nella potenza. L’aveva fortissimamente voluto Moggi, che di giocatori se ne intendeva. Capello lo obbligò a vedere filmati di Van Basten a ripetizione. Lui non lo deluse.

IBRA HA SEMPRE DIFESO GLI SCUDETTI DI CALCIOPOLI E IL SUO ADDIO ALLA JUVE....CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM