120
La Juventus e gli esuberi da piazzare sul mercato. Un tema caldo, caldissimo, per una rosa che non solo è competitiva, ma lo è fin troppo e che per questo rischia di vedere giocatori illustri esclusi da liste Champions e Serie A. Il ds Fabio Paratici è al lavoro per sfoltire e piazzare sul mercato almeno 4 o 5 giocatori e si sta delineando chiaramente quella che sarà la situazione del centrocampo bianconero dove nessuno è incedibile, ma c'è una forte preferenza verso colui che meno si integra negli schemi di Maurizio Sarri: Blaise Matuidi.

PARATICI BLUFFA - Il centrocampista francese era uno degli intoccabili di Massimiliano Allegri, che a lui non rinunciava mai, neanche quando, magari, sarebbe stato meglio un turno di riposo. Ora però la sua situazione è cambiata. Ieri a Villar Perosa il ds Paratici ha bluffato dando però una piccola indicazione: "Khedira è una grande, resta con noi. Anche per Matuidi vale lo stesso". Se per il tedesco le affermazioni del dirigente bianconero sono credibili, lo stesso non vale per Matuidi la cui situazione è ben più complicata.

FRA CONTRATTO E MONACO - Sì perché l'ex PSG ha molto più mercato dell'ex-Real, ha soltanto un anno di contratto rimasto davanti a sé e una trattativa per rinnovarlo non è nei piani della Juventus che, di conseguenza, aspetta offerte per liberarsi dell'ingaggio magari ottenendo anche una piccola plusvalenza. Dopo voci di un interessamento di club tedeschi, per lui si è aperto un tavolo di trattativa con il Monaco e l'ipotesi di un addio è sempre più concreta. Aspettando altre operazioni, come quelle per l'addio di Rugani, Mandzukic e Higuain, a centrocampo è Matuidi il principale candidato per essere sacrificato.