16
Il terremoto in casa Juve ha avuto fin da subito tante ripercussioni non solo da un punto di vista sportivo ma, soprattutto, societario. A patire sono stati anche i titoli in borsa del club bianconero.

Dopo l’iniziale discesa di lunedì, in seguito alle dimissioni dell’intero CdA, le azioni della società si erano assestate riuscendo a chiudere a ‘soli’ -0,93%. L’apertura di oggi ha confermato l’aleatorietà del titolo che ha visto una fiammata, grazie alla quale è cresciuto del 2% circa, prima di un nuovo ribasso che l’ha portato al -2,5% delle 9.45 con uno 0,2700 euro per azione. La capitalizzazione è scesa così a 680 milioni di euro.