20

Con la maggior parte dei campionati nazionali ormai giunti al termine, è tempo di bilanci anche per il consueto appuntamento mensile della rubrica che analizza i giocatori che la Juventus ha scelto di far crescere e maturare in prestito o in comproprietà nel corso dell’attuale stagione. Fra promossi e bocciati ecco chi potrebbe fare ritorno alla base e chi, invece potrebbe essere sacrificato sull’altare del mercato. Stiamo parlando di Ouasim Bouy (11 giugno 1993), Luca Marrone (28 marzo 1990), Ciro Immobile (20 febbraio 1990), Simone Zaza (25 giugno 1991), Fausto Rossi (3 dicembre 1990), Nicola Leali (17 febbraio 1993), Daniele Rugani (29 luglio 1994), Manolo Gabbiadini (26 novembre 1991).

CHI NON HA CONVINTO - Doveva essere l’occasione della conferma e della svolta, ma fra problemi fisici e difficoltà tecnico-societarie Luca Marrone (in comproprietà con il Sassuolo) e Ouasim Bouy (in prestito all’Amburgo) non hanno trovato la giusta strada per mettersi in risalto. Il centrocampista italiano ha vissuto un vero e proprio calvario con due infortuni importanti alla coscia e alla caviglia, ma anche nelle 15 presenze collezionate, complice l’andamento tutt’altro che sereno del Sassuolo non ha trovato la giusta continuità anche in campo. Il mediano olandese, invece, dopo la rottura dei legamenti crociati che l’ha costretto ai box per buona parte di inizio stagione, al suo approdo all’Amburgo era riuscito a trovare una discreta continuità ma i primi problemi fisici e gli altrettanto importanti problemi del club invischiato nella lotta per non retrocedere non gli hanno più concesso di scendere in campo. Per entrambi si prospetta un altro anno in giro con tanta voglia di riscatto.

SACRIFICABILI SULL’ALTARE DEL MERCATO - La Juventus ha lavorato davvero bene con i giovani negli ultimi anni assicurandosi tanti prospetti in grado di poter crescere e assicurare un rendimento anche in ottica mercato. Seppur lontani dai rendimenti richiesti per rientrare in prima squadra, Simone Zaza (in comproprietà con il Sassuolo) e Fausto Rossi (in prestito al Valladolid) hanno disputato una stagione solida condita con qualche picco di eccellenza. L’attaccante 22enne ha sfiorato la doppia cifra in quanto a gol stagionali nelle 33 presenze collezionate timbrando il cartellino anche in match importanti come contro Milan, Napoli e proprio Juventus. In Liga, invece, Rossi non è riuscito nel miracolo salvezza del Valladolid, ma ha aggiunto al proprio bagaglio 31 presenze, di cui molte da titolare, condite da 3 assist e 1 gol che hanno ampliato il suo valore di mercato. Entrambi, potranno continuare il proprio percorso di crescita lontano da Vinovo e, proprio per questo, potrebbero essere inseriti in trattative di mercato per cercare di abbassare il costo totale delle operazioni. Un discorso diverso si può portare avanti per quanti riguarda Domenico Berardi (in comproprietà con il Sassuolo) e Ciro Immobile (in comproprietà con il Torino). Entrambi autori di un campionato strepitoso dal punto di vista realizzativo, hanno contribuito rispettivamente con 16 e 22 gol ai sogni salvezza ed Europa League delle rispettive squadre. Per entrambi, tuttavia, rimarrà lontano l’obiettivo di vestire la maglia bianconera. Per l’attaccante di Torre Annunziata si è già scatenata una piccola asta con club esteri vogliosi di acquistarne il cartellino, ma la questione irrisolta con il Torino sta complicando e non di poco la cessione. Per quanto riguarda la punta neroverde, data la giovanissima età, l’approdo in bianconero rappresenterebbe un piccolo stop nel percorso di crescita e un’altra annata lontana da Torino è vista per ora come la scelta migliore.

RINFORZI BIANCONERI – Chi potrebbe rappresentare fin da subito un possibile rinforzo per la rosa a disposizione di Antonio Conte è Manolo Gabbiadini (in comproprietà con la Sampdoria). L’approdo di Sinisa Mihajlovic sulla panchina della Sampdoria ha fatto letteralmente esplodere il talento della punta classe ’91 che ha saputo adattarsi al meglio sia da attaccante centrale che da esterno destro d’attacco, un ruolo scoperto, al momento, nell’organigramma bianconero. Con le uscite annunciate di Mirko Vucinic, Daniel Osvaldo e Fabio Quagliarella potrebbe essere proprio Gabbiadini a completare il reparto avanzato della Juventus. Per completare la rosa, infine, potrebbero approdare a Torino anche Daniele Rugani (in comproprietà con l’Empoli) che da terzino sinistro ha disputato un grande campionato in Serie B e Nicola Leali (in comproprietà con lo Spezia) e che potrebbe ricoprire il ruolo di secondo portiere alle spalle di Buffon.