186
Moise Kean e un futuro ancora tutto da scrivere. L’arrivo in bianconero di Dusan Vlahovic e la conferma di Alvaro Morata hanno ulteriormente ridotto lo spazio per l’attaccante italiano. Contro il Verona Allegri gli  ha concesso solo 8 minuti nel finale, troppi pochi per un giovane che ha bisogno di giocare per crescere. Se le cose non dovessero cambiare Mino Raiola potrebbe spingere per una separazione definitiva tra le parti. 

Ascolta "Juve, Kean può andare via: il clamoroso retroscena sul Psg e la condizioni dell’Everton" su Spreaker.

SEMPRE IL PSG - Moise è arrivato alla Juve in prestito biennale da 7 milioni con diritto di riscatto che diventa obbligo al verificarsi di determinati obiettivi (facili da raggiungere) più altri 3 milioni di bonus. Cifre decisamente importanti che l’Everton non vuole perdere assolutamente. Messaggio ai naviganti, quindi: chi vuole Kean dovrà prendersi la responsabilità di sostenere questa operazione secondo i termini già accordati con la Juventus. In caso di addio la destinazione più probabile resta quel Psg che già ci aveva provato nell’ultima sessione di mercato invernale. “Volete Icardi? Ok, ma dateci Kean in cambio”. Questa la reazione di Leonardo al sondaggio bianconero per l’argentino. Anche se poi questa ipotesi è stata subito scartata perché Kean in questa stagione ha già giocato con due maglie diverse (Everton e Juventus) e non può vestirne una terza. Un arrivederci a giugno perché i parigini ci proveranno ancora.

Guarda la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora