112
Ultime ore di mercato, ore convulse. Tra idee e possibili colpi, tra giocatori in partenza, altri in arrivo o proposti, come nel caso di Edinson Cavani. Il Matador, che lo scorso maggio aveva rinnovato il contratto fino al 2022, martedì 31 agosto è stato sul punto di lasciare il Manchester United, per liberare il posto a Cristiano Ronaldo e lasciare libera la maglia numero 7, la preferita del portoghese. Il suo cartellino è stato proposto al Barcellona, che parallelamente stava lavorando alla cessione di Antoine Griezmann all'Atletico Madrid, e alla Juventus, che dopo il ritorno di Moises Kean dall'Everton ha provato a regalare ad Allegri un ultimo colpo offensivo.

NO BIANCONERO - La Juventus, che fino a domenica ha provato a intavolare una trattativa con il Paris Saint-Germain per Mauro Icardi, senza fortuna, non ha mai preso in considerazione Cavani. Non per ragioni tecniche, l'uruguaiano lo scorso anno ha segnato complessivamente 17 gol in 39 partite, ma anagrafiche e soprattutto economiche. Dopo l'addio di CR7, che ha portato un forte risparmio per le casse bianconere, è stato deciso di non spendere per un profilo di 34 anni, che guadagna 9 milioni di euro netti all'anno. L'attaccante arriverà, ma solo nel 2022.