92
Scadenza 30 giugno 2020. Che poi, scadenza si fa per dire. Perché sono tanti i calciatori che dovranno in ogni caso trovare un accordo per prolungare il contratto al fine di concludere la stagione. C'è l'indicazione da parte di Fifa e Uefa, l'apertura a prorogare gli attuali accordi: poi però un'intesa va trovata ugualmente tra giocatori e club. Un conto sono i tesseramenti e un conto sono i contratti di lavoro. Il Chelsea per esempio ha una serie di situazioni da gestire, senza particolari preoccupazioni. Con Olivier Giroud, per esempio, la decisione è stata quella di prolungare fino al 30 giugno 2021, questo renderà tutto più semplice, anche il mercato. Altre situazioni sono quelle, altrettanto monitorate da vicino dalla Juve, legate a Pedro e Willian: entrambi hanno ormai ritenuto conclusa la propria avventura al Chelsea, eppure c'è una missione da portare a termine. E farà tutta la differenza del mondo il fatto che possano prolungare di due mesi, arrivando così alla fine della stagione. O magari di 6-12 mesi, aiutando il club eventualmente a inserirli in discorsi più ampi, come pedine di scambio, attraverso una formula di sign and trade tipicamente di stampo cestistico-Nba. 
LA JUVE C'E' – Intanto la Juve c'è. Anche su Pedro. È questa la notizia degli ultimi giorni. Se l'interesse per Jorginho ed Emerson Palmieri è datato, con trattative di un certo tipo che vanno avanti da tempo, il profilo del campione spagnolo è figlio di questa emergenza sanitaria che sta stravolgendo gli equilibri economici del mercato. Nel caso in cui effettivamente decidesse di liberarsi, come sembra, a parametro zero ecco che la Juve farà la propria mossa: Sarri si fida di Pedro, Pedro si fida di Sarri, l'ingaggio è alla portata e un colpo all'insegna dell'usato sicurissimo può far comodo. Lanciata quindi la sfida alla Roma. Se poi Pedro optasse per un contratto un po' più lungo, potrebbe ugualmente far comodo nella maxi-trade che si sta studiando sull'asse Juve-Chelsea per bilanciare e far quadrare i conti. Un'idea quella di Fabio Paratici, concreta, ma ancora solo un'idea. Che può prendere piede rapidamente.