187
Prima fu l'Inter nel pre Marotta, poi il Milan quando si affidò a Boban e Maldini e ora c'è un'altra big della nostra Serie A che si è accorta e ha messo nel mirino il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare. Si tratta della Juventus con il presidente Andrea Agnelli che stima molto il lavoro portato avanti negli ultimi anni dal dirigente albanese e per cui persiste l'idea di "soffiarlo" a Lotito per completare la squadra mercato del club bianconero.

PROGETTO - Va detto che Agnelli ha da poco rivoluzionato l'assetto dirigenziale dell'area sport della Juventus con l'addio di Paratici, la promozione a ds di Federico Cherubini e il lavoro dei suoi collaboratori, Manna e Tognozzi è tenuto in forte considerazione​. Il gradimento per Tare, tuttavia ha radici lontane e non si è sopito spinto anche dai suoi consiglieri più stretti. L'ex bomber divenuto ds ha dimostrato in questi anni alla Lazio di saper generare valore, comprando a poco e rivendendo a cifre importanti, anche grazie ad un'ampia conoscenza del panorama internazionale in cui è già ben radicato.
SCADENZE - Tare è alla Lazio ormai dal lontano 2009 e più volte negli ultimi anni è stato vicino a lasciare il club biancoceleste. Il suo attuale contratto scadrà il 30 giugno 2023, e a poco più di un 1 anno e mezzo dalla naturale fine dell'accordo l'interesse della Juve non può che far traballare. La storia insegna che Lotito difficilmente lascia partire i suoi "gioielli" e per Tare, così come i suoi giocatori, sicuramente non farà un'eccezione.