85
Cinque vittorie di fila e il primo obiettivo a un passo. Dalla trasferta di San Pietroburgo, infatti, la Juve potrebbe avvicinare già la qualificazione agli ottavi di Champions. Così Max Allegri fa il punto in conferenza stampa.

ZENIT - "Buona squadra con giocatori tecnici a centrocampo e davanti. Squadra europea, a Londra ha disputato bella gara anche in fase difensiva. Gara importante per il passaggio del turno, attualmente tutto aperto"

DE LIGT - "Completamente recuperato, gioca. Altrimenti avrebbe giocato Rugani"

FORMAZIONE - "So che giocano Bonucci, De Ligt e Szczesny. Il resto devo decidere, domani vedremo chi è ancora da recuperare"

ARTHUR - "Avrà minutaggio maggiore, non so se dall'inizio o a partita in corso. Può giocare davanti alla difesa o da mezzala di palleggio, due centrocampisti con compiti di regia sono lui, Bentancur e Locatelli dovranno girare"

MORATA - "Sta bene, potrebbe partire dall'inizio"
ATTEGGIAMENTO - "Mi vien da sorridere quando dicono la mia Juve...la Juve non è mia, ho giocatori bravi che la società mi ha messo a disposizione, alcuni li conoscevo e altri non ancora. In questo momento la squadra ha piacere anche a difendere, questa è una bella cosa"

DYBALA - "Sta lavorando bene, non ha ancora lavorato con la squadra. Dovrebbe essere quasi sicuramente a disposizione con l'Inter, avrà possibilità da domenica in poi di mettere minutaggio"

ALEX SANDRO - "Ha recuperato, è della partita"

DE SCIGLIO - "Buona partita con la Roma, ma per lui quelle prestazioni dovrebbero essere la normalità"

CRESCITA - "Ambizione massimale deve esserci a prescindere, prossimo gradino è vincere a San Pietroburgo. Facciamo un pezzetto alla volta, ora abbiamo possibilità di avvicinarci alle prime e di pensare alla qualificazione"

CAOS ORSATO - "Ognuno avrebbe sempre da recriminare. Credo che gli arbitri italiani siano bravi, sono aiutati dal Var, è cambiato anche il designatore. Bisogna farli sbagliare il meno possibile"