65
Ecco Merih Demiral. Il difensore turco si presenta a distanza di quasi due mesi dal suo arrivo in bianconero, dopo aver già conquistato tutti alla Continassa. Questa i messaggi lanciati in conferenza stampa dal primo turco della storia della Juve.

IL SALUTO - "Buongiorno a tutti, il mio italiano non è molto buono ma cercherò di migliorare"

SENSAZIONI - "Sono molto contento di essere qui. So che la Juventus è una squadra molto importante, per me è una grande fortuna giocare qui. Spero di riuscire ad adattarmi nel minor tempo possibile alla nuova squadra e al nuovo ambiente. Raggiungere questa squadra e vedere gli impianti di allenamento mi ha impressionato molto"

CRESCITA - "Per essere qui ho fatto molti sforzi, ma non credo di essere una sorpresa. Tutto è basato sul mio lavoro, ho realizzato il mio sogno"

TIFOSI - "Sto seguendo questo fenomeno dei tifosi, quando scendo in campo io do sempre il meglio di me stesso e i tifosi lo apprezzano. Spero di riuscire a raggiungere il massimo stato di forma e convincere tutti sempre più"

PRIMO TURCO - "Essere il primo turco della Juve è un onore, cercherò di essere un modello. Per me allenarmi con giocatori così forti è un onore e vorrei dimostrare a tutti che lavorando duramente si riescono a raggiungere obiettivi importanti come ho fatto io"

DA PICCOLO - "Quando ero piccolo giocavo sulla fascia sinistra, quando avevo 11-12 anni il mister mi ha spostato in difesa"

CHIELLINI - "Giocare con chi seguivo fin da piccolo è un onore, Chiellini mi sta aiutando tantissimo. Anche Bonucci mi sta molto vicino, spero di acquisire un po' della loro esperienza"

PORTOGALLO - "Ho lasciato la mia casa quando avevo 18 anni, sono riuscito a raggiungere una squadra europea in giovane età. Però volevo crescere il più in fretta possibile, avevo dei sogni da raggiungere"

PROSSIMO STEP - "Il fatto di essere arrivato al Sassuolo a gennaio mi ha permesso di fare una buona esperienza, mi sono già fatto le ossa. Essere un difensore in Italia significa essere nella miglior scuola possibile"

MERCATO - "Il mercato non mi interessa, cerco di lavorare il più possibile per restare qui il più a lungo possibile"

CHAMPIONS - "La Juve inizia la stagione avendo come obiettivo quello di vincere in ogni competizione, siamo molto determinati per conquistare tutto e sono sicuro succederanno grandi cose"

SARRI - "Il nostro allenatore si occupa molto dell'aspetto difensivo e per me questo è importante, c'è lui ad occuparsi direttamente dei difensori. Questo significa avere la possibilità di allenarmi al meglio e di migliorare i miei punti deboli. Sono sicuro che da me vorrà massimo impegno"

MONTERO - "Ho sentito tante storie su Montero e visto i suoi video, essere paragonato a lui è un onore per me. Spero di poter dimostrare di essere molto forte e di dare il meglio di me stesso, nessuno deve avere dubbi"

IDOLI - "Ho sempre avuto degli idoli, ma quelli veri sono i miei attuali compagni, su tutti Chiellini"

EMRE CAN - "Giocare con uno come lui è molto importante, parliamo stessa lingua, abbiamo la stessa cultura, mi sta aiutando molto e vorrei ringraziarlo pubblicamente"