117
Sarà una Juve in emergenza totale quella che si presenterà domani a Verona, ma i bianconeri non possono più perdere terreno per tenere in vita il sogno scudetto. Così Andrea Pirlo presenta il match di sabato sera in conferenza stampa.

VERONA - "Va affrontata nel migliore dei modi, sapendo che sarà partita molto difficile, molto fisica. Con Juric propongono un bellissimo calcio, fatto di uno contro uno, dovremo stare attenti alla loro fisicità, stanno facendo molto bene e hanno aggiunto giocatori rispetto alla partita d'andata"

ASSENTI - "Non recupererà nessuno e si aggiunge la squalifica di Danilo. Dragusin quindi può essere un'opzione fin dall'inizio. Fortunatamente ritroviamo Rabiot, è uno in più anche perché Bentancur è stato qualche giorno in infermeria"

CAMBIAMENTO - "Dipende molto dalle partite affrontate e dalle tante partite giocate, anche dai pochi giocatori a disposizione. Han giocato più o meno gli stessi, è normale che dopo tante partite un po' di energia viene meno"

ATTACCO - "Kulusevski sta bene, sta giocando tanto, magari in un ruolo non suo ma lo sa far bene. Quello che gli chiediamo è un gioco leggermente diverso dalle sue caratteristiche ma lo può far bene. Morata fuori per il virus, Dybala stessa cosa"

BERNARDESCHI - "Può giocare domani, è uno dei pochi che sta sempre bene, ha tante possibilità di giocare dall'inizio"

MORATA-DYBALA - "Alvaro aspettiamo qualche giorno, deve stare a riposo fino a domenica per cercare di far sparire il virus. Per Paulo valuteremo con lo staff medico quale possa essere la soluzione migliore per recuperarlo il prima possibile, non è a rischio operazione"

CHIESA - "Gioca bene su entrambi iDIRE lati, si trova meglio a destra, ha sempre fatto bene e poi dipende molto dalla partita che vogliamo fare"

MERCATO - "Per Dybala si pensava fosse una cosa più leggera, i tempi si son prolungati e purtroppo non lo abbiamo avuto a disposizione"

TOUR DE FORCE - "Faremo di necessità virtù, giocheremo con chi avremo a disposizione, la partita col Napoli si aggiunge in un periodo fitto. Siamo qui, dentro al circolo di partite e cercheremo di farlo al meglio. Io? Sto bene, però non posso giocare anche se lo farei volentieri, non è mai bello magari allenarne 6-7 dopo ogni partita ma ormai è un po' che andiamo avanti così, non pensiamo a chi è fuori ma di far rendere al meglio chi è a disposizione"

SCUDETTO - "Certo che ne stiamo parlando nello spogliatoio, siamo la Juventus ed è giusto che continuiamo a lavorare per questo obiettivo"