77





In campionato la Juve va avanti col freno a mano tirato. In Champions ha l'opportunità di volare. Domani allo Stadium arriva un Barcellona in crisi, nonostante le assenze il gruppo di Andrea Pirlo può di fatto ipotecare il primo posto nel girone. Così il tecnico bianconero presenta la sfida.

RONALDO - “Aspettiamo l’esito del tampone. Se sarà negativo vedremo il da farsi, per ora è tutto in alto mare, non sarebbe facile giocare tutta la partita ma speriamo di poterlo valutare”

DIFESA - “Chiellini no sicuramente, Bonucci vediamo. Per De Ligt manca l’ok dell’ortopedico. Non vi siete mai accorti, ma ho sempre giocato con difesa a 4, unica soluzione al momento”

BARCELLONA - “Domani faremo la conta e vedremo come affrontare una grande squadra come il Barcellona. Non è decisiva, affrontiamo la partita con grande rispetto ma anche sapendo il nostro valore. Sarà difficile ma anche bella da giocare. Dovremo cercarla di metterla anche sul piano della gamba. Berlino? Le partite perse piacerebbe a tutti rigiocarla, ma fa parte del passato ed è finita lì purtroppo”

IL PUNTO - “Spero di avere il prima possibile tutta la rosa a disposizione, ci mancano giocatori importanti, sappiamo di essere in costruzione ma non possiamo perdere punti per strada”

DYBALA-MORATA - “Hanno fatto bene, è mancato solo il gol, siamo soddisfatti”

MESSI - “Lui e Ronaldo stanno facendo cose straordinarie da 15 anni, sono ancora al top. Ci sarà grande rispetto, questi giocatori vanno trattati in modo diverso, sperando non sia nelle condizioni migliori”

KULUSEVSKI-FATI - “Due giocatori di grande prospettiva, diversi, hanno la possibilità di imparare ogni giorno da Ronaldo e Messi”

KOEMAN - “Tiratore di punizione completamente diverso, lui di potenza, io in altra maniera”