73

Settimana di fuoco per tutto il mondo Juve, la missione di Andrea Pirlo è quella di isolare la squadra da tutto per continuare a difendere il posto in zona Champions. Così il tecnico bianconero presenta la sfida con la Fiorentina in conferenza stampa.

PUNTI DI FORZA - "Mi convince lo spirito che abbiamo all'interno di ogni giocatore. Abbiamo in testa un unico obiettivo che è la qualificazione in Champions".

FIORENTINA - "Affrontiamo una squadra che lotta per non retrocedere ma ricordiamo la partita dell'andata, abbiamo spirito di rivalsa contro avversaria storicamente contro".

DYBALA - "Sta molto meglio, più passano le partite e più mette minuti nelle gambe, lui si sente molto meglio. Vediamo domani, abbiamo ancora allenamento di oggi e poi decidere".

RONALDO - "Sono al primo anno, c'è chi lo ha gestito per tanti anni. Ho bellissimo rapporto con lui, ha sempre voglia di far bene, si arrabbia anche quando perde le partitine. Ha sempre voglia di vincere, questo deve essere un lato positivo per i ragazzi".

DIFESA - "Chiellini torna dal primo minuto, Danilo va valutato per un fastidio agli adduttori ma non dovrebbero esserci problemi. Demiral non recupera. Bonucci? Vedremo in allenamento se avrà recuperato bene come altri".

BUFERA - "Prima della partita col Parma c'erano state tante voci, si parlava solo di Super Lega e magari ha influenzato i giocatori. Il primo obiettivo è quello di qualificarci in Champions, abbiamo in testa quello e basta. Poi le voci a noi non cambiano niente, sappiamo che si parlerà a lungo di questa cosa e la concentrazione sarà ancora di più su cosa dobbiamo fare". 



CHIESA - "Non è tra i convocati, non ha ancora recuperato dall'infortunio".

RAMSEY - "Potrebbe essere della partita, non ha giocato tanto in questo periodo a causa di qualche problema. Qualche giorno che sta bene, col Parma è entrato bene in partita".

PRESSIONE ALLE ALTRE - "Non so se sia un vantaggio o una svantaggio giocare prima, non ci cambia niente e siamo concentrati su quello che dobbiamo fare".

TRASFERTE - "Quattro gare in trasferta è tutto relativo, ci sarà tempo per gestire tutto".

MORATA - "Sta bene, l'altro giorno non ha giocato dall'inizio per un semplice turnover. Ho tre attaccanti di grandissimo livello, in base alla partita decido chi mettere in campo. Ci ha dato tanto e ci potrà dare tanto anche in futuro".

RABIOT - "Molto migliorato sotto ogni punto di vista, domani partirà dall'inizio".

FIORENTINA - "Iachini ha giocato tanto dall'inizio, ha portato compattezza, ovunque va mette la sua impronta di squadra aggressiva e compatta".

AMBIENTE - "Clima positivo, di una squadra che vuole finire bene perché ha un obiettivo importante dopo aver perso per strada scudetto e Champions. Deve essere una sorta di obbligo arrivare in Champions, clima sereno ma concentrato".

AGNELLI - "L'ho visto sereno. Normale che si sia parlato tanto di lui in questo periodo e se ne parlerà ancora, è sereno e sa cosa deve fare, porta tanto entusiasmo tutti i giorni quando viene al campo".

UEFA E MINACCE - "Non abbiamo paura che i nostri sforzi possano essere cancellati da delle decisioni, siamo sereni".