27

Ancora in bilico a Parigi, nonostante un contratto in scadenza a fine anno, Adrien Rabiot prosegue il suo tira e molla con la dirigenza del Paris Saint Germain. Il club parigino vorrebbe rinnovare il contratto del centrocampista classe '95, ma il suo agente, la madre, continua a spingere per un addio.

PIU' ROMA CHE JUVE - Secondo quanto riferito da Gianluca Di Marzio per Sky Sport, in caso di mancato accordo fra le parti il club parigino preferirebbe una cessione alla Roma che nell'ultimo periodo ha accelerato sul giocatore. Nei prossimi giorni è previsto un incontro fra i dirigenti giallorossi e quelli parigini per parlare proprio di Rabiot. E la Juve? Al momento rimane indietro, poichè non ha intenzione di fare uno sforzo per Rabiot subito e, al contrario, spinge per l'acquisto a parametro zero a partire da febbraio quando il giocatore sarebbe libero di firmare un precontratto con un nuovo club. Un po' come fatto con Kingsely Coman, arrivato a Torino a parametro zero nel corso dell'estate e strappato, con tanto di rottura dei rapporti fra i club, proprio al PSG.

RABIOT-COMAN SITUAZIONI DIFFERENTI - A conferma della situazione complicata, ma non irrisolvibile, per Rabiot, il direttore sportivo del PSG Olivier Letang ha parlato ai microfoni di France Football della situazione del centrocampista classe '95 paragonandola anche a quella del fantasista Kingsley Coman passato a parametro zero in estate alla Juventus: "Le situazioni dei due sono molto diverse: Rabiot ha giocato, ha avuto spazio, Coman no. Kingsley aveva fretta e noi non avevamo modo di assecondarlo. Così ha scelto di partire. Per quanto riguarda Adrien a Parigi sarebbe tutto pronto per farlo diventare un grande giocatore".