Basta una magia sull'asse Pjanic-Ronaldo per regalare la Supercoppa alla Juve. Bene Cancelo e Douglas Costa, male Dybala. Queste le pagelle di Calciomercato.com

Juventus-Milan 1-0

JUVENTUS
  SZCZESNY 5.5: da brividi l'uscita su corner ma Alex Sandro lo salva, un errore che non costa caro e comunque l'unico di tutta la partita 
CANCELO 6.5: torna in campo e mette subito il turbo sulla destra anche se Allegri lo bacchetta per qualche errore di troppo in uscita col pallone
BONUCCI 6: l'assenza di Higuain lo aiuta
CHIELLINI 6.5: il solito gladiatore
ALEX SANDRO 6.5: in un modo o nell'altro evita il gol dopo l'uscita sbagliata di Szczesny, accompagna il gioco con continuità in sovrapposizione
BENTANCUR 5.5: Allegri sceglie lui e non Khedira, mica male come incoronazione. Ma per l'uruguaiano non è di certo la miglior prestazione stagionale (41' s.t. BERNARDESCHI ng)
PJANIC 6: ammonito, salterà la sfida col Chievo. Tutto sommato un turno di riposo ulteriore sembra potergli fare bene, perché anche contro il Milan la sua regia non decolla. Da un suo errore parte l'azione che porta Cutrone a colpire la traversa. Ma la palla con cui confeziona l'assist per Ronaldo vale il primo trofeo stagionale (19' s.t. EMRE CAN 6: erige un muro davanti alla difesa, è quello che serviva).
MATUIDI 6.5: corre e combatte, si insinua in ogni varco
DOUGLAS COSTA 6.5: nei primi 45 minuti è il più intraprendente, anche se sbaglia un paio di letture importanti (45' s.t. KHEDIRA ng)
RONALDO 7: più centravanti d'area di rigore del solito, sfiora il gol in acrobazia su cross perfetto di Douglas Costa in un primo tempo piuttosto anonimo. È nella ripresa che si accende, crea presupposti per un calcio di rigore (negato), scalda i guantoni di Donnarumma e infine trova i tempi per il colpo di testa che regala alla Juve la Supercoppa.
DYBALA 5: nel primo tempo non ne azzecca una, nella ripresa continua a giocare a nascondino.

All. ALLEGRI 6.5: la Juve in Supercoppa ha la capacità di attendere il momento giusto e la fortuna di non aver subito il gol quando il Milan lo avrebbe meritato. Almeno in Italia è così, per battere la Juve bisogna fare tutto al meglio e sperare che la Juve sbagli qualcosa. I bianconeri non sono brillanti, ma vincono, ma hanno Cristiano Ronaldo e vincono. Per ora va bene così.