183
Ancora una Juve brutta e in difficoltà dal punto di vista dell'intensità. Questa volta pure Cristiano Ronaldo finisce per disputare una prestazione nulla fino alla rovesciata che porta al rigore dell'1-1, si salvano solo Gigi Buffon e Paulo Dybala ma il peggiore è forse Maurizio Sarri che proprio non sembra riuscire a trovare la quadra in questo momento di difficoltà nonostante il pareggio allo scadere. Queste le pagelle di Calciomercato.com della Juve scesa in campo contro il Milan in Coppa Italia.


Milan-Juventus 1-1

Juventus

Buffon 7: ci mette i pugni, ci mette la mano, ci mette i piedi, ci mette quel che serve per fare buona guardia. A 42 anni, comunque una sicurezza.

De Sciglio 5: da quella parte arrivano Rebic ed Hernandez come dei treni, prova ad arginarli. E proprio Rebic è libero di calciare sul gol dell'1-0, in maniera sporca ma vincente (24' s.t. Higuain 5,5: entra per fare densità in area avversaria, palloni ne vede pochi e li gioca pure male)

De Ligt 6: in salute, contrasta Ibrahimovic e lo costringe pure al fallo da giallo (che poteva essere rosso) che lo escluderà dalla gara di ritorno.

Bonucci 6: uno scivolone che non costa caro, in leggero appannamento pure lui.

Alex Sandro 6: tiene a freno la verve di Castillejo, dovrebbe spingere con un pizzico in più di coraggio.
Ramsey 5: gioca, ma da mezzala. Ha tempi di inserimento e qualità nel palleggio, ma sbaglia tanto. E nemmeno stavolta arriva a novanta minuti (18' s.t. Bentancur 6: mezz'ora al piccolo trotto)

Pjanic 6: la regia illuminante è un'altra cosa, ma in più di un'occasione ci mette una pezza recuperando palloni pericolosi.

Matuidi 5: quando arriva sul fondo, anche in totale libertà, sbaglia puntualmente il cross. In difficoltà (28' s.t. Rabiot 6: entra nel finale, in assoluto sembra più in palla e in forma di Matuidi)

Cuadrado 6: torna ala, in fase di non possesso dovrebbe aiutare maggiormente De Sciglio. E davanti nel primo tempo sono suoi i pericoli maggiori.

Dybala 6,5: a tutto campo tranne che in area di rigore, dove forse vorrebbe trascorrere più tempo. Lavora sodo, il vero regista della Juve stasera è stato lui, gioca come se in panchina fosse tornato Allegri.

Ronaldo 6: prova ad accendersi ma non ci riesce, questa volta è praticamente impalpabile per 88 minuti e qualche secondo. Poi quella rovesciata che si trasforma nel rigore del pareggio, fuoriclasse anche in una notte così così.

All. Sarri 5: dà continuità al tridente che in fase di non possesso diventa 4-4-2, optando per Cuadrado al posto di Douglas Costa. E per Dybala falso nueve, il palleggio a tratti ne giova ma in area di rigore non c'è praticamente nessuno. A conti fatti ancora una partita in cui subisce gol, ancora una partita in cui subisce gli avversari e viene salvato da Ronaldo.