10
Il Lione è ancora lontano dai pensieri di Maurizio Sarri, ma la squadra francese allenata da Rudi Garcia è da sempre una straordinaria miniera di talenti, ai quali nemmeno il responsabile dell'area tecnica della Juventus Fabio Paratici può rimanere insensibile. Tolisso in un passato più lontano, Ndombele in uno più recente sono stati obiettivi di mercato concreti della formazione bianconera, ma per entrambi non si è giunti al fatidico accordo anche a causa delle richieste tradizionalmente importanti del presidente dell'OL Jean-Michel Aulas. Ma il prossimo doppio incrocio di Champions League di febbraio e marzo può rappresentare l'occasione per aggiornarsi su altri due gioielli francesi su cui anche la Juve ha messo gli occhi.

Perso per diversi mesi Reine-Adelaide, il peso di reggere le sorti del centrocampo graverà ancora di più sulle giovani spalle di Houssem Aouar, mezz'ala classe '98 del Lione che solletica gli appetiti delle principali formazioni europee. Nel giro della prima squadra ormai dal 2016, ha collezionato più di 100 presenze ufficiali e, dopo essere stato un pilastro delle nazionali giovanili, vuole convincere Didier Deschamps a prenderlo in considerazione per il prossimo Europeo, per poi spiccare il volo verso una big. Di grande prospettiva e altrettanto agli uomini mercato della Juve è il profilo di Amine Gouiri, attaccante classe 2000 che non sta trovando molto spazio a causa anche dei postumi del grave infortunio patito nella scorsa stagione. Il suo contratto scade a giugno 2022.