1
Fernando Llorente, attaccante spagnolo della Juventus, parla in un'intervista ad As ripresa dalla rivista Minuto 116.

Sui Mondiali: "Per me non sarà facile andare al Mondiale, appunto. Giocare con la selezione è realmente complicato, però nessuno di noi perde la speranza di porterci riuscire. Questa è la parte più importante della stagione e dipende da come giocheremo da qui al termine. Sono sicuro che Vicente Del Bosque deciderà per il meglio". 

Sulla Juventus: "Ho avuto la fortuna di poter venire alla Juve, che per me era un sogno. Le cose vanno bene e devo solo continuare a lavorare duro in questo finale di stagione, vista la possibilità di vincere due titoli. E' il nostro obiettivo. La fiducia è stata la chiave. E poi la Juve è la Juve, una squadra molto grande, storica. All'inizio mi ha impressionato stare nello spogliatoio con Pirlo e Buffon, che hanno vinto tutto. Ma è stato facile inserirsi, più di quanto si possa immaginare. E con un po' di pazienza… Vincendo con la Juve posso crescere ancora come giocatore".

Sul suo futuro nel lungo periodo: "Torino è una bella città, però è sicuro che tornerò a vivere in Spagna. Ma non chiudo le porte a nulla. Questa esperienza è molto positiva per me, sia professionalmente sia umanamente". 

Sui suoi sogni da bambino: "Mio papà ha sempre lavorato nel mondo dei tori e quando ero piccolo lo accompagnavo: mi immaginavo nell'arena.. Suonavo anche il clarinetto e il piano…".