Commenta per primo
Da agosto il cielo sopra Torino avrà un simbo­lo in più. Centocinquant’an­ni dopo la Mole Antonellia­na spetterà al nuovo stadio della Juventus il privilegio di modificare lo skyline torine­se con i due pennoni che si ergeranno dall’esterno delle curve e sosterranno la coper­tura dell’impianto."«Un’ope­razione lunga, che sarà ini­ziata a luglio e completata un mese dopo" spiega Ric­cardo Abrate, responsabile Juventus del progetto stadio e dei beni immobili, che rivela: "Il rivestimento esterno cambierà tonalità a seconda dei raggi del sole".