7
Il direttore generale della Juventus Giuseppe Marotta ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport HD, nel pre partita di Juventus-Siena. 
 
Può essere che i vostri tifosi si sentano appagati dopo le ultime prestazioni?
Quando il calendario ti mette contro delle squadre che sono forse in posizione di classifica non eccezionale, nell’incrocio c’è il pensiero che sia, non dico una passeggiata, ma una partita molto facile. Invece questi 3 punti valgono esattamente come i punti di domenica prossima col Napoli. In sostanza, significa che serve un approccio mentale giusto, e quindi il richiamo non è solo alla propria squadra, ma anche un’esortazione al pubblico, perché l’incitamento del pubblico è importante.
 
Barzagli è diffidato, ma giocherà dall’inizio perché si teme in modo particolare Emeghara?
Vale il discorso di prima, che anche questi tre punti valgono esattamente come quelli contro il Napoli. E poi se si facessero dei calcoli da questo punto di vista si rischia di uscirne male, quindi ogni partita va affrontata con quella che è la posizione disciplinare di ogni singolo giocatore. Se il destino ci sarà avverso, ci sarà avverso. Ma anche a Napoli conterà molto di più lo spirito che tutta la squadra deve avere, e deve essere uno spirito vincente come deve averlo esattamente oggi.
 
Per quanto riguarda il mercato, c’è più l’intenzione di prendere una prima punta o un giocatore come Jovetic?
In questo momento non abbiamo ancora affrontato queste analisi. Quando sarà il momento giusto lo faremo, con l’allenatore, per andare a identificare quello che sarà il profilo di calciatore che cerchiamo, ma non necessariamente. Perché io sottolineo sempre e comunque che questo è un gruppo che merita il consenso da parte di tutti, sia per ciò che ha conquistato che per i numeri che anche in questa stagione ci contraddistinguono in termini di statistica. Quindi oggi come oggi siamo molto concentrati al finale di campionato, perché vorremmo riconfermarci campioni. 
 
Infine, su Belfodil
La vicenda è stata un pò strumentalizzata. Ci sono stati scambi dialettici ma la cosa non ha mai preso corpo.