Commenta per primo

Da Capri, l'amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, fa il punto sul mercato bianconero. 

 
Per quanto riguarda l'operazione che dovrebbe portare la società campione d'Italia ad acquistare in comproprietà Marco Verratti dal Pescara, Marotta assicura ai microfoni di Sky: "Per Verratti siamo ai dettagli. Stiamo cercando nei serbatoi di altri club dei giovani di talento e Verratti certamente lo è.". Nei prossimi giorni, la società bianconera chiuderà quindi l'affare, per poi lasciare il centrocampista dell'Under 21 in prestito al Pescara per una stagione. La formula dovrebbe essere quella di una comproprietà o di un prestito con obbligo di riscatto della metà del cartellino, con l'offerta di 3 milioni di euro più il prestito di Martinez. Nell'affare potrebbe inoltre rientrare la metà di un giocatore della Primavera bianconera (Bouy o Chibsah). 
 
Marotta parla anche di Sebastian Giovinco, in comproprietà con il Parma: "Inter su Giovinco? Non capisco come si possano effettuare dei sondaggi per un giocatore che è in compartecipazione tra noi e il Parma, un aspetto che è vietato anche dai regolamenti. Siamo certi, però, che la solidità dei rapporti che abbiamo con il Parma farà sì che la situazione di Giovinco possa evolvere in modo positivo ". 
 
Su Edinson Cavani, attaccante uruguaiano del Napoli: "Incontro per De Laurentiis per Cavani? Non l'ho incontrato, non l'ho sentito, non abbiamo in programma di vederci, anche perchè fa bene il Napoli a tenersi stretto un giocatore come Cavani che è un grande attaccante".
 
Sul grande attaccante cercato dalla Juve: "Non cerchiamo primedonne, ma giocatori che sappiano integrarsi nel nostro sistema di gioco, nei nostri equilibri tattici". 
 
Infine, sul mercato in uscita: "Krasic, Melo ed Elia non rientrano nei nostri piani tecnici, ma non vogliamo svenderli".