170
Missione compiuta per la Juve e per Andrea Pirlo, che batte il Napoli meritatamente e avvita i bulloni della sua panchina: Chiesa è una furia, Ronaldo sbaglia una volta ma non due, Dybala è tornato, Buffon dà sicurezza. E il Napoli? Solo Insigne e Osimhen fanno davvero la loro parte. Queste le pagelle di Calciomercato.com.

Juventus-Napoli 2-1

Juventus 

Buffon 6,5: dà sicurezza al reparto, forse la staffetta era davvero necesaria.

Danilo 6,5: non è un bel cliente Insigne, ma lui limita i danni.

De Ligt 6: roccioso, di testa son tutte sue, ma quando Insigne lo punta va in affanno.

Chiellini 6: dietro è sempre o quasi il migliore, il fallo da rigore è magari severo però è un errore non da lui.

Alex Sandro 6: non sempre sicurissimo, ma copre le spalle a Chiesa.

Cuadrado 6: con un pizzico di cinismo in più avrebbe anche trovato la via della rete ma è apparso un pochino al di sotto del solito rendimento (23' st McKennie 6: uno spezzone di sostanza).

Bentancur 6,5: vince il ballottaggio con Arthur, a lui la sosta sembra essere servita.

Rabiot 6,5: spesso è lui ad abbassarsi per impostare, sembra meglio così.

Chiesa 7: non solo incide, lo fa con una continuità impressionante. Segna Ronaldo, ma due terzi del gol sono suoi (35' st Arthur sv).

Morata 6: parte in contropiede e può sempre far male, ma non ci riesce (23' st
Dybala 7: tanta fiducia alla vigilia, un po' di preoccupazione il giorno della partita per il ritorno del fastidio. Però c'è e al primo pallone segna un gol dei suoi. Bentornato).

Ronaldo 6,5: un gol sprecato clamorosamente, al secondo tentativo non sbaglia. In serie A, comunque, il più forte è lui.

All. Pirlo 7: si tiene stretta la panchina, mica poco. Batte il Napoli, lo fa pure proponendo una Juve che magari non incanta ma appare ordinata e compatta. Nel secondo tempo ritrova pure i tre puniti e Dybala lo premia. Concordata o no, giusta anche la scelta di far rifiatare Szczesny.

Napoli

Meret 5,5: sui gol poteva fare poco, ma non dà mai l'impressione di poter trasmettere serenità alla difesa.

Di Lorenzo 6: quando affonda si trasforma in un uomo in più, però soffre su Chiesa.

Rrahmani 6: in questo momento è giusto puntare su di lui.

Koulibaly 6: traditi da Hysaj sul gol, quando Chiesa passa poi Ronaldo è immarcabile. Per il resto si fa sentire in ogni zona del campo.

Hysaj 5: anche sfortunato, da quelle parti Chiesa passa solo una volta nel primo tempo, però lo fa a fettine (31' st Mario Rui sv).

Demme 6: dà equilibrio e ruba palla, leggero sì ma anche tosto (8' st Osimhen 6,5: è quel riferimento che mancava nel primo tempo, mette in difficoltà De Ligt)

Ruiz 6: non sempre cattivo come dovrebbe, però sa far girare la palla (44' st Petagna sv).

Lozano 5: non è ancora in forma e si vede (8' st Politano 5,5: entra e passa più tempo a litigare con gli avversari che ad aiutare i suoi).

Zielinski 5,5: si divora un gol in avvio, cerca di stare nel vivo del gioco senza riuscirci realmente.

Mertens 5,5: non c'è...meglio da centravanti, sparisce da trequartista (31' st Elmas sv).

Insigne 7: è l'unico che ci prova per davvero.

All. Gattuso 5,5: poteva dare il colpo di grazia alla Juve, invece scivola fuori dalla zona Champions.