106
Una della pagine più brutte di questa stagione calcistica potrebbe presto vedere la parola fine. Martedì alle 14.30 è infatti prevista la sentenza del Collegio di Garanzia del Coni sul ricorso presentato dal Napoli sul 3-0 a tavolino e susseguente -1 di penalizzazione in classifica inflittogli perchè non si è presentato a Torino all'Allianz Stadium per disputare lo scorso 4 ottobre la sfida Juventus-Napoli. In piena emergenza sanitaria la società partenopea si era rivolta alla Asl di Napoli per capire se fosse o meno il caso di partire per Torino violando, secondo quanto stabilito da giudice sportivo e corte di appello, il protocollo concordato dalla Figc con il CTS e con il governo, ricevendo inoltre il divieto alla partenza soltanto nella giornata di domenica.

LA FIGC NON POTRA' ANDARE AL TAR - Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport quello di martedì sarà l'ultimo grado di appello possibile per la Figc che, non costituendosi, ha scelto di lasciare che questa querelle rimanga solo una questione aperta per il Napoli. In sostanza, se il Coni ribalterà la sentenza, la Figc ne prenderà atto e dovrà adeguarsi. Viceversa se verrà confermata la penalizzazione e la sconfitta a tavolino, Aurelio De Laurentiis potrà invece ricorrere al Tar e alla giustizia ordinaria. La speranza di tutto il mondo dello sport è che questo si possa evitare, perché verrebbe visto, ancora una volta, come una sconfitta della giustiza sportiva.