Juventus contro l'Ajax ai quarti di Champions League, il vice-presidente bianconero Pavel Nedved commenta il sorteggio a Sky Sport: ​"Non sono contento né scontento, credo che saranno bellissime partite. L'Ajax ha dimostrato di poterci stare, ha fatto fuori il Real Madrid e non è uno scherzo quindi dovremo stare molto attenti. Cosa ho capito dopo l'Atletico Madrid? Sui ragazzi che si sono guadagnati e meritati i quarti di finale, è una cosa bellissima per loro e per tutti i tifosi: dovremo affrontare i quarti con grande entusiasmo. Cristiano Ronaldo a rischio squalifica? Non la temiamo, è stato un gesto che dimostra la sua forza. Le emozioni che ci sono sul campo devono rimanere lì, lui si è sfogato dopo essere stato insultato tantissimo a Madrid e anche in casa nostra. Lo capisco, non credo ci saranno sanzioni. Effetto Stadium? C'è, ci sentiamo molto bene in casa con i nostri tifosi. Abbiamo visto che i ragazzi hanno messo tutto in campo, è troppo bello vivere queste serate. Cosa hanno insegnato le due partite con l'Atletico? Abbiamo fatto una partita normale a Madrid e preso due gol su calci piazzati, sentivamo di non aver fatto la Juve. Invece in casa abbiamo fatto la Juventus come si deve: i ragazzi erano concentrati e prima della partita eravamo molto tranquilli, si sentiva che stavamo per fare qualcosa di grande. Faremo di tutto per tenere Allegri? Noi abbiamo fatto dei passi che facciamo ogni anno, cioè il presidente si è incontrato a marzo con l'allenatore, si sono detti cose e hanno spostato la decisione a giugno. Credo che dobbiamo essere contenti del nostro allenatore, quello che sta facendo in campionato è una cosa mai accaduta prima. E in Champions siamo dove volevamo essere".