Massimiliano Allegri resterà alla guida della Juventus o andrà via? Dalla risposta a questa domanda partiranno tanti dei futuri ragionamento di mercato del club bianconero. L'indicazione di massima che arriva da Torino è che, forse più per mancanza di alternative che per reale volontà, alla fine l'allenatore toscano rimarrà a Torino e con la sua permanenza si apriranno fronti importanti sia per il mercato in entrata che per quello in uscita. Uno dei casi destinati ad esplodere con la permanenza di Allegri è il futuro di Joao Cancelo.

MENDES LO PORTA VIA - Il rapporto fra Allegri e l'esterno difensivo portoghese non è mai stato eccelso. Le critiche sull'ex-Inter sono iniziate a piovere a partire dalle prime settimane di ritiro. In particolare la scarsa propensione a difendere è un limite che, per le scelte tattiche di Allegri penalizza tutta la squadra tanto da preferirgli De Sciglio in gran parte delle ultime uscite. Il suo agente, Jorge Mendes, ha già programmato di portarlo via da Torino in caso di permanenza di Allegri e sta sondando il terreno con diverse realtà, il Manchester City su tutte, per trovare un club disposto a versare almeno 30 milioni nelle casse della Juventus. OCCASIONE MEUNIER - L'addio di Cancelo è una delle eventualità che parte della dirigenza bianconera vorrebbe evitare, ma è altrettanto inevitabile iniziare a guardare alle alternative presenti sul mercato. E in quest'ottica torna di moda una delle piste che la Juventus aveva già sondato in passato: Thomas Meunier. Il ds Fabio Paratici aveva avviato contatti diretti con i suoi agenti in uno dei momenti più difficili della sua avventura al PSG. Oggi dalla Francia assicurano che l'avventura del terzino belga a Parigi sia finita e che sarà uno dei sacrificati nella rivoluzione estiva che coinvolgerà parte della rosa del PSG. Meunier ha un costo di cartellino e ingaggio relativamente basso, ha fisico e corsa, ha più volte dichiarato di essere affascinato dal calcio italiano (che ha sfiorato più volte con anche Napoli e Inter vicine ad acquistarlo in passato) e a 27 anni rappresenterebbe un'occasione da non lasciarsi scappare. Prima però andrà fatta una scelta definitiva su Allegri. Tutto in casa Juve nasce e parte da lì.