53
La Juve è sempre attiva sul mercato, nonostante tutto. Ci sarà tanto da fare subito per la prima squadra, al di là di crisi economica mondiale e di problemi comunque comuni a ogni altro club al mondo, la rifondazione non può che continuare ed entrare nel vivo in ogni reparto. Si lavora anche per i colpi in prospettiva, per quei giovani talenti che magari possono ancora non essere pronti per la prima squadra ma che tra non molto tempo potrebbero esserlo. L'ultimo colpo in tal senso è stato quello di Nicolò Rovella, per quanto poi sia rimasta soprattutto la maxi-operazione che è servita per sistemare i bilanci di Juve e Genoa coinvolgendo anche Elia Petrelli e Manolo Portanova. Uno dei prossimi potrebbe invece portare dritto in Spagna, dove si sta mettendo in mostra un talento che ha già attirato l'attenzione di Fabio Paratici e i suoi uomini.
SOTTO OSSERVAZIONE – Si tratta di Kang-In Lee del Valencia. Sudcoreano, classe 2001, un po' trequartista, un po' seconda punta, un po' attaccante esterno. Jolly offensivo di grande qualità e prospettiva, nel Valencia che deve far quadrare i conti e quindi puntare con forza sul proprio vivaio, proprio Lee ha saputo raccogliere in un certo senso l'eredità di Ferran Torres (caratteristiche diverse) ritagliandosi uno spazio molto importante: venti presenze in Liga di cui dodici da titolare, sono ventitré in tutto le partite disputate con un gol segnato (in Copa del Rey) e quattro assist sfornati. Questi sono i numeri, le prestazioni invece lasciano intravedere un potenziale che non si è ancora espresso totalmente. Nato e cresciuto calcisticamente nel Valencia, dove è arrivato poco più che bambino, a un anno dalla scadenza del contratto vorrebbe in realtà essere ancora più centrale nel progetto e fin qui ha dimostrato di voler sondare il mercato prima di passare alla fase maggiormente calda nella trattativa per il rinnovo. Una situazione tenuta particolarmente sotto controllo dalla Juve, che sarebbe interessata ad arrivare a Lee magari in sinergia con un altro club dove farlo crescere per un anno o due. Ragionamenti in corso, Lee può essere un nome per il futuro della Juve.