Andrea Agnelli, presidente della Juventus, parla durante il J1897 Day, evento dedicato ai tifosi bianconeri. Queste le parole del numero 1 del club juventino, che domani si presenterà in conferenza stampa al fianco di Massimiliano Allegri, arrivato al capolinea dell'esperienza bianconera: "Il tratto distintivo del nostro club è sempre stato la capacità di innovare, di vedere il futuro prima degli altri". 

SULLA STAGIONE - "Partire il 1° luglio e pensare che vincere lo scudetto sia un dato di fatto è bello, ma non è così, perché dietro ogni successo ci sono lavoro e sudore. Il tratto distintivo del nostro club è sempre stato la capacità di innovare, di vedere il futuro prima degli altri. Da un lato, in qualità di Presidente dell'Eca, sono concentrato, insieme agli altri soggetti interessati, a ridisegnare il calcio del futuro. La Juventus d'altro canto deve avere la capacità di guardare avanti, consolidando al tempo stesso il proprio parco immobiliare e realtà come l'Under 23 e le Juventus Women, capaci queste ultime di vincere il secondo scudetto consecutivo nei loro due primi anni di vita. Si vive nell'oggi insomma, ma proiettati nel domani e dopodomani".