44
Willian e Il Chelsea stanno vivendo ore delicate, nelle quali si definirà il futuro del brasiliano, in scadenza di contratto con i Blues il prossimo 30 giugno. Una situazione che diversi club, compresa la Juventus, osservano con attenzione. 

RINNOVO FINO AL TERMINE DELLA STAGIONE? - In attesa di capire se e quando riprenderà la Premier League, il caso del brasiliano, come quella di tutti gli altri calciatori in scadenza di contratto con i rispettivi club a fine giugno, è da tenere sotto stretta osservazione. Se, come tutti ci auguriamo, la stagione agonistica della Premier (così come quella degli altri tornei top in Europa, nonché delle coppe) dovesse protrarsi fino ad agosto inoltrato, andrebbero messe nero su bianco delle soluzioni ad hoc. In questa direzione, il Mail in edicola oggi riferisce che il classe 1988 ex Shakthar Donetsk avrebbe lasciato intendere di essere disposto a firmare un contratto a breve termine, che prolunghi la sua permanenza a Stamford Bridge fino a quando sarà ultimata la stagione 2019-20.
OCCASIONE A COSTO ZERO - Per il lungo periodo, però, la situazione è ben diversa, come ha spiegato lo stesso Willian: “È una situazione difficile, perché il Chelsea mi ha offerto due anni di contratto e non ha intenzione di modificare l’offerta. Ho detto loro che voglio un triennale”. In questo contesto, la Juve di Fabio Paratici si potrebbe inserire per il più classico dei colpi a costo zero, una volta che la stagione sarà chiusa e il mercato riaperto. A Torino, Willian ritroverebbe quel Maurizio Sarri per il quale ha espresso pubbliche parole di elogio: “La sua idea tattica era molto interessante, gli piace il bel gioco e insiste sul possesso palla. Voglio ricordare che con lui abbiamo vinto un titolo molto importante come l'Europa League e che siamo arrivati davanti a altre squadre forti, piazzandoci terzi in Premier”.