3
L'allenatore della Juventus, Andrea Pirlo ha dichiarato alla Rai dopo la vittoria per 3-2 ai tempi supplementari contro il Genoa in Coppa Italia: "Ci siamo complicati la vita da soli, avevamo cominciato molto bene nel primo tempo e avremmo potuto poi gestire la partita. Abbiamo avuto una disattenzione sul primo gol e lì è nata una partita un po' più faticosa. Peccato perché avremmo potuto gestire meglio la situazione e le nostre forze. Comunque la vittoria dà morale: la Coppa Italia è un obiettivo ed era importante passare il turno. Ora c'è da arrivare pronti alla partita contro l'Inter di domenica sera."

I SUPPLEMENTARI - "Partite prolungate sia per noi che per l'Inter, le partite secche possono essere difficili ma era importante andare avanti e ora avremo tempo per preparare al meglio la gara di San Siro".

FATICA CONTRO LE MEDIO-PICCOLE - "Stasera non abbiamo fatto fatica, se avessimo segnato i gol nelle occasioni create avremmo gestito meglio. Ma c'erano ragazzi alla prima esperienza e degli errori ci stanno. Peccato solo perché avevamo la partita in mano. Stasera ci è mancata solo un po’ di concentrazione, la gestione di certi momenti. Su questo stiamo lavorando, migliorando, quindi andiamo avanti nel nostro percorso".

POSSIBILE RIGORE SU MORATA PER FALLO DI DUMBRAVANU - "Non ho davanti le immagini, non saprei" 
KULUSEVSKI - "È a buon punto. Ha fatto solo un campionato tra i grandi. Il salto è stato difficile: sta facendo un grande campionato, deve avere maggiore continuità ma quando sta bene sa sfruttare al meglio le sue qualità. Le palle alla Juve pesano diversamente".

DRAGUSIN - "Si tratta di un 2002 interessante, che si sta allenando con noi da qualche mese. Ha ampi margini ed è un giocatore su cui puntiamo". 

RECUPERO DEI POSITIVI AL COVID - "Ovviamente non dipende da noi, ma da quando diventeranno negativi".